La nostra storia

Thumbnail
  • Thumbnail

    1735

    Jehan-Jacques Blancpain si iscrive come orologiaio presso i registri del comune di Villeret. Fonda la Maison dandole il nome della famiglia, che ne resterà proprietaria di generazione in generazione per circa 200 anni.

    1735
  • Thumbnail

    1815

    Frédéric-Louis Blancpain, nipote di Jehan-Jacques, ammoderna l’atelier di Villeret, modifica il design dello scappamento degli orologi e progetta modelli extra-piatti.

    1815
  • Thumbnail

    1830

    Frédéric-Emile Blancpain, figlio di Frédéric-Louis, cambia il nome dell’azienda in Fabrique d’horlogerie Emile Blancpain e avvia la costruzione di quella che diverrà la più grande manifattura orologiera di Villeret.

    1830
  • Thumbnail

    1859

    Louis-Elysée Piguet fonda il suo atelier di orologeria nella Vallée de Joux. Lo allestisce nell’antico mulino di Brassus, che oggi ospita gli atelier degli orologi complicati e dei Métiers d’Art di Blancpain. Grazie alla sua fama, Piguet diventa il fornitore di movimenti complicati per le prestigiose maison di Ginevra e di altre zone della Svizzera.

    1859
  • Thumbnail

    1932

    dopo sette generazioni, Frédéric-Emile Blancpain cede, alla sua morte, l’azienda di famiglia alla sua assistente di lunga data Betty Fiechter, che diventa così la prima donna a ricoprire il ruolo di CEO di una maison orologiera importante.

    1932
  • Thumbnail

    1950

    Il nipote di Betty Fiechter, Jean-Jacques Fiechter, assume la dirigenza di Blancpain insieme a sua zia. Lavoreranno insieme per 20 anni, fino alla fine della carriera di Betty Fiechter.

    1950
  • Thumbnail

    1961

    Blancpain entra a far parte della Société Suisse pour l’Industrie Horlogère (SSIH), insieme a Omega, Tissot et Lémania. Oltre a produrre gli orologi del marchio, Blancpain diventa un centro di produzione di movimenti per il gruppo SSIH.

    1961
  • 1982

    Jacques Piguet, erede dell’azienda di famiglia creata da Louis-Elysée Piguet, acquisisce Blancpain, che diventa la maison orologiera associata alla fabbrica di movimenti Frédéric Piguet. Successivamente, nel 1983, Blancpain diventa una filiale e Jacques Piguet assume Jean-Claude Biver come vice-presidente del comitato di direzione che gestisce Blancpain. La proprietà e la direzione di Frédéric Piguet e Blancpain resteranno in comune fino alla fusione ufficiale, nel 2010.

    1982
  • Thumbnail

    1992

    Jacques Piguet accetta di vendere Blancpain e Frédéric Piguet alla SMH (Société suisse de Microélectronique et d’Horlogerie), che in seguito prenderà il nome di Swatch Group.

    1992
  • Thumbnail

    2002

    Marc A. Hayek diventa Presidente e CEO di Blancpain.

    2002
  • Thumbnail

    2010

    La manifattura Frédéric Piguet diventa parte integrante di Blancpain.

    2010
Thumbnail
Back to top